Fruttato, Cabernet Franc il trend enologico del 2019/Fruity, Cabernet Franc the oenological trend of 2019

background-2277_1920Fruttato è la parola che contraddistinguerà i vini degustati nel 2019. L’aggettivo “fruttato” descrive, durante una degustazione, il riconoscimento di un profumo di uno o più frutti, che possono variare in base alla zona di origine del vino, al vitigno impiegato, alla tipologia, bianco o rosso e anche alla sua stessa evoluzione. I principali riconoscimenti olfattivi riconducibili alla frutta sono i frutti a polpa bianca come mela renetta, mela verde, pera, pesca bianca, la noce di cocco si avverte per il passaggio di alcuni vini in piccole botti grazie alla cessione di sostanze aromatiche da parte del legno. I frutti a polpa gialla come pesca gialla, albicocca, nespola, melone. I frutti esotici ananas, banana, litchi, mango, papaia, gli agrumi come cedro, lime, limone, mandarino, pompelmo, bergamotto, i frutti a bacca rossa e nera, cassis, fragola, lampone, mirtillo, mora, ciliegia. Nei vini bianchi e rossi evoluti si possono percepire le sfumature di frutta più matura e cotta come le confetture di prugne, ciliegie, frutta sotto spirito, frutta secca e essiccata come prugna, albicocca, uva sultanina, nocciola, frutta cotta al forno, prugna cotta, mela cotta. Il 2019 regalerà il dolce profumo di litchi nel Gewürztraminer, di pesca bianca nel Moscato, di buccia di pompelmo nel Sauvignon Blanc, di ananas nello Chardonnay, di pera nel Prosecco e di fragola nella Bonarda. Amarena nell’Aglianico, di ciliegia molto matura nel Cannonau, amarena, mora e prugna nel Sangiovese, i frutti tropicali nello Chardonnay evoluto, limone candito e frutta secca nel Riseling, frutta gialla nel Verdicchio. Il lampone è un aroma molto diffuso, lo si trova in vitigni come il Pinot nero e il Cabernet Franc quando è ben maturo. E proprio il Cabernet Franc sarà il vino del 2019 in tutte le sue varianti, definito  la versione rossa del Gewurztraminer, fa capolino da ogni angolo del mondo. La Francia sarà la grande protagonista in particolare la zona della Loira dove viene vinificato in purezza regalando i vini più eleganti e famosi al mondo. In Italia è coltivato fin dall’Ottocento e ha trovato il suo habitat naturale in Friuli Venezia Giulia, anche qui vinificato in purezza. Ma il nuovo anno porta la voglia di scoprire le sue espressioni più originali come il Cabernet Franc dell’Ontario canadese, dal colore rosso rubino intenso, con venature più violacee nell’unghia, al naso presenta note di fragole selvatiche, more e ribes nero, con tocchi più speziati e legnosi. Al gusto è di medio corpo, secco, caratterizzato da un finale lungo. Ottimo con secondi di carne alla griglia o di selvaggina da piuma, perfetto anche con formaggi stagionati a pasta dura. In Argentina, dove nelle regioni più fredde, come nell’ampia zona di Mendoza, trova un clima favorevole, alla vista è rosso rubino intenso, al naso è molto deciso su toni fruttati di mora, cassis e lampone che evolvono verso note più speziate di tabacco e di vaniglia. Al gusto è morbido con i tannini delicati che si amalgamano al fruttato, i suoi sapori intensi si accompagnano bene a preparazioni saporite a base di carne, come i brasati. Il Sudafrica regala un Cabernet Franc dal colore rosso granato intenso al calice, i sentori olfattivi di ciliegie scure mature, di ribes nero e di confettura di fragole, richiami al sottobosco, alla liquirizia, alla vaniglia e alla cannella. In un secondo momento gli iniziali sentori fruttati virano verso prugne mature, gelso e lampone. Al gusto è strutturato con una lunga persistenza, l’abbinamento ideale è con la carne.  Il boom del Cabernet Franc proveniente da tutto il mondo rispecchia il trend più generale che ricerca rossi più fruttati e leggeri per un ottimo enologico 2019!

Fruity is the word that will distinguish the wines tasted in 2019. The adjective “fruity” describes, during a tasting, the recognition of a scent of one or more fruits, which may vary depending on the area of origin of the wine, the grape variety used, the type, white or red and even its own evolution. The main olfactory recognitions related to fruit are the fruits with white pulp such as rennet apple, green apple, pear, white peach, coconut is felt for the passage of some wines in small barrels thanks to the transfer of aromatic substances from the wood. Fruits with yellow flesh such as yellow peach, apricot, medlar, melon. Exotic fruits such as pineapple, banana, lychee, mango, papaya, citrus fruits such as cedar, lime, lemon, mandarin, grapefruit, bergamot, red and black berries, cassis, strawberry, raspberry, blueberry, blackberry, cherry. In the evolved white and red wines you can perceive the nuances of more mature and cooked fruit such as plum jam, cherry, fruit in alcohol, dried and dried fruit such as plum, apricot, sultana, hazelnut, baked fruit, baked plum, baked apple. In 2019, the sweet scent of lychee in Gewürztraminer, white peach in Muscat, grapefruit peel in Sauvignon Blanc, pineapple in Chardonnay, pear in Prosecco and strawberry in Bonarda will be offered. Cherry in Aglianico, very ripe cherries in Cannonau, black cherry, blackberry and plum in Sangiovese, tropical fruits in evolved Chardonnay, candied lemon and dried fruit in Riseling, yellow fruit in Verdicchio. Raspberry is a very common aroma, it is found in varieties such as Pinot Noir and Cabernet Franc when it is ripe. And it is precisely Cabernet Franc that will be the wine of 2019 in all its variants, called the red version of Gewurztraminer, peeps out from every corner of the world. France will be the great protagonist in particular the area of the Loire where it is vinified in purity giving the most elegant and famous wines in the world. In Italy it has been cultivated since the nineteenth century and has found its natural habitat in Friuli Venezia Giulia, also here vinified in purity. But the new year brings the desire to discover its most original expressions such as the Canadian Cabernet Franc of Ontario, with an intense ruby red color, with more purplish veins in the nail, the nose has notes of wild strawberries, blackberries and blackcurrants, with touches more spicy and woody. The taste is medium bodied, dry, characterized by a long finish. Excellent with grilled meat main courses or feathered game, it is also perfect with hard mature cheeses. In Argentina, where in the colder regions, as in the large area of Mendoza, it finds a favorable climate, the sight is intense ruby red, the nose is very strong on fruity tones of blackberry, cassis and raspberry that evolve to more spicy notes of tobacco and vanilla. The taste is soft with delicate tannins that blend with the fruity, its intense flavors go well with tasty meat preparations, such as braised meats. South Africa offers an intense garnet red Cabernet Franc by the glass, the olfactory scents of ripe dark cherries, black currant and strawberry jam, hints of undergrowth, licorice, vanilla and cinnamon. Afterwards, the initial fruity scents turn towards ripe plums, mulberry and raspberry. The taste is structured with a long persistence, the ideal combination is with meat.  The boom of Cabernet Franc from all over the world reflects the more general trend that seeks more fruity and lighter reds for an excellent oenological 2019!

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s