Tesoro siciliano/Sicilian treasure

0A91173D-4380-4660-B76A-6F3A43C2CDCF

Il Marsala è uno dei tesori dell’enologia italiana e nonostante oggi goda di poca fama, tutti dovrebbero custodire una bottiglia di questo vino liquoroso in cantina! Non è un vino di facile approccio, non ruffiano o banale, dietro la sua splendida complessità aromatica si nasconde un piccolo capolavoro. Il Marsala è un vino liquoroso che si realizza aggiungendo alla fine della fermentazione alcol e/o acquavite di vino al fine di elevare il tenore alcolico per poi procedere all’invecchiamento. L’origine del suo successo è attribuita al mercante inglese John Woodhouse, che approdato al porto della città di Marsala assaggiò il vino locale Perpetuum, se ne innamorò e decise di inviarlo a Liverpool, consapevole del successo che avrebbe avuto nei salotti inglesi come vino da degustazione. Per prolungarne la conservazione durante il viaggio aggiunse al vino un po’ di acquavite rendendolo simile al Porto: da qui il Marsala come lo conosciamo oggi. I sentori del Marsala vengono definiti marsalati o mederizzati, ciò significa che l’ossigeno ha modificato l’aromaticità del vino, sono quei tipici profumi di nocciole, di frutta secca e di spezie, chiamati nutty in inglese. La prima caratteristica usata per la definizione dei vari tipi di Marsala è l’uva che viene utilizzata. Il Marsala oro e ambra è ottenuto dalle uve a bacca bianca di Grillo, Catarratto, Inzolia, Damaschino. Il Marsala rubino, si ottiene invece da uve a bacca rossa, Nero d’Avola, Pignatello, Nerello Mascalese. La seconda caratteristica che definisce lo stile del Marsala è il tempo di invecchiamento che può variare il volume alcolico e il suo grado zuccherino. Viene chiamato “Fine” il Marsala conciato e invecchiato almeno 1 anno e si può degustare in tutte le varianti oro e ambra, presenta un colore che va dal giallo ambrato al dorato intenso, con un profumo persistente che richiama agli aromi di tabacco, legno e liquirizia, il sapore è dolce, caldo ed intenso. Il Marsala Fine rubino è caratterizzato da un deciso colore rosso rubino, che con l’invecchiamento assume toni più ambrati, il profumo è intenso e presenta aromi di confetture e marasca cotta, con un sapore caldo, aromatico e ricco “Superiore” conciato e invecchiato almeno 2 anni, nelle tipologie oro e ambra ha un colore trasparente e brillante che va dal dorato intenso al giallo ambrato, il suo profumo è molto persistente, armonico e complesso, il sapore è vellutato, dolce, e caratterizzato da una buona struttura. Il Marsala Superiore rubino presenta invece un colore rosso rubino, che diventa ambrato col procedere dell’invecchiamento, il profumo è intenso e presenta aromi di fiori appassiti, frutta secca, con un sapore aromatico, caldo, armonico e vellutato. Il “Superiore Riserva” presenta le stesse caratteristiche del Superiore, ma si distingue per l’invecchiamento di almeno 4 anni.  Il “Vergine” o “Soleras”, non conciato, invecchiato almeno cinque anni, del tipo oro ed ambra ha un colore brillante compreso fra il dorato e il giallo ambrato, con profumo intenso, persistente ed etereo, il sapore è tipicamente caldo, asciutto ed intenso, equilibrato e dalla importante struttura. Il Marsala Vergine rubino presenta invece un brillante colore rosso rubino, talvolta con riflessi aranciati ed ambrati dovuti all’invecchiamento, il profumo è intenso, persistente, caratteristico e complesso, con un sapore vellutato, asciutto, caldo, strutturato e dal grande equilibrio. Infine il “Vergine Riserva”o “Soleras Stravecchio”, non conciato è questo il Marsala più raro e pregiato i cui aromi e profumi sono esaltati da ben dieci anni di invecchiamento. Tutti i tipi di Marsala vanno serviti in un bicchiere del tipo “tulipano” a stelo alto. Struttura, alcol e sentori speziati sono tutte caratteristiche che invitano ad abbinamenti difficili come il cioccolato, i tartufi al whisky, i dolci al cucchiaio, ma anche dolci ricchi come i cannoli siciliani con ricotta, canditi e pistacchi. Il Marsala Fine è perfetto con biscotti, piccola pasticceria e frutta secca, la tipologia Superiore con specialità spiccatamente dolci come pasticceria cremosa e frutta fresca, il Marsala Vergine con prodotti da forno e di pasticceria dal sapore non eccessivamente dolce. La versione Superiore Riserva e Vergine Stravecchio sono ottimi come vini da meditazione degustati ad una temperatura di circa 16°C. Questo incredibile e versatile gioiello è usato come ingrediente nella preparazione di moltissimi piatti, dagli antipasti al dolce. Fra le preparazioni più famose le classiche scaloppine al Marsala, ma è ottimo anche per insaporire le preparazioni dolci, impiegato ad esempio nell’impasto dei cannoli siciliani, per la preparazione di dolci al cucchiaio e di crostate, per insaporire la frutta e come ingrediente base per lo zabaione. Un caleidoscopio di sapori e soprese!

Marsala is one of the treasures of Italian oenology and although today it enjoys little fame, everyone should keep a bottle of this fortified wine in the cellar! It is not a wine of easy approach, not pandering or banal, behind its splendid aromatic complexity lies a small masterpiece. Marsala is a fortified wine that is made by adding at the end of fermentation alcohol and / or spirits of wine in order to raise the alcohol content and then proceed to aging. The origin of its success is attributed to the English merchant John Woodhouse, who landed at the port of the city of Marsala tasted the local wine Perpetuum, fell in love with it and decided to send it to Liverpool, aware of the success it would have had in English living rooms as a tasting wine. To prolong its preservation during the trip he added to the wine a little ‘of brandy making it similar to the Port: hence the Marsala as we know it today. The scents of Marsala are called marsalati or mederizzati, this means that oxygen has changed the aroma of wine, are those typical scents of hazelnuts, nuts and spices, called nutty in English. The first characteristic used for the definition of the various types of Marsala is the grape used. Golden and amber Marsala is obtained from white grapes of Grillo, Catarratto, Inzolia, Damaschino. The ruby Marsala, is obtained instead from red berried grapes, Nero d’Avola, Pignatello, Nerello Mascalese. The second characteristic that defines the style of Marsala is the aging time that can vary the volume of alcohol and its sugar level. It is called “Fine” the Marsala tanned and aged at least 1 year and can be tasted in all variations gold and amber, has a color ranging from amber yellow to deep golden, with a persistent scent that recalls the aromas of tobacco, wood and licorice, the flavor is sweet, warm and intense. The Marsala Fine ruby is characterized by a strong ruby red color, which with aging takes on more amber tones, the scent is intense and has aromas of jams and marasca cotta, with a warm flavor, aromatic and rich “Superior” tanned and aged at least 2 years, in the types gold and amber has a transparent color and brilliant ranging from golden to amber, its scent is very persistent, harmonious and complex, the flavor is velvety, sweet, and characterized by a good structure. The Marsala Superiore ruby has a ruby red color, which becomes amber with aging, the scent is intense and has aromas of wilted flowers, dried fruit, with an aromatic flavor, warm, harmonious and velvety. The “Superiore Riserva” has the same characteristics as the Superiore, but is distinguished by aging at least 4 years. The “Vergine” or “Soleras”, untanned, aged for at least five years, of the gold and amber type has a brilliant colour between golden and amber yellow, with an intense, persistent and ethereal perfume, the flavour is typically warm, dry and intense, balanced and with an important structure. The Marsala Vergine rubino, on the other hand, has a brilliant ruby red colour, sometimes with orange and amber reflections due to ageing. The aroma is intense, persistent, characteristic and complex, with a velvety, dry, warm, structured and well-balanced flavour. Finally, the “Vergine Riserva” or “Soleras Stravecchio”, untanned, is the rarest and most prized Marsala whose aromas and scents are enhanced by ten years of aging. All types of Marsala are served in a glass of the “tulip” type with a high stem. Structure, alcohol and spicy scents, are all characteristics that invite to difficult combinations such as chocolate, truffles with whiskey, desserts, but also rich sweets such as Sicilian cannoli with ricotta cheese, candied fruit and pistachios. The Marsala Fine is perfect with biscuits, small pastries and dried fruit, the Superiore with specialties markedly sweet as creamy pastries and fresh fruit, the Marsala Vergine with baked goods and pastries with a flavor not too sweet. The Superiore Riserva and Vergine Stravecchio versions are excellent as meditation wines tasted at a temperature of about 16°C. This incredible and versatile jewel is used as an ingredient in the preparation of many dishes, from appetizers to dessert. Among the most famous preparations are the classic escalopes with Marsala, but it is also excellent for flavoring sweet preparations, used for example in the dough of Sicilian cannoli, for the preparation of desserts and tarts, to flavor the fruit and as a basic ingredient for zabaione. A kaleidoscope of flavours and surprises!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Comments Add yours

  1. Molto interessante

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s