Caffè & vino / Coffee & wine

Moka, acqua, caffè macinato e fuoco. Questi gli elementi primari per un buon caffè, poi sono arrivate le macchine per il caffè espresso, più veloci e immediate, ma il gusto è rimasto invariato. Il mondo del caffè è in evoluzione e i tempi di preparazione e di degustazione non sono “espresso”, ma lenti e quasi meditativi e le attività agricole, il terroir, la raccolta e la selezione manuale dei chicchi, sono tutti ingredienti che rappresentano parametri fondamentali per una buona tazzina di caffè. Non si può dunque negare che vino e caffè abbiano in comune molto più di quanto si possa immaginare e pensare: ci offrono dei momenti rilassanti e conviviali, hanno i sapori della terra dalla quale provengono e si degustano in modo del tutto simile. Entrambe le bevande derivano poi da un frutto e sono la fiabesca convergenza tra la natura e il lavoro dell’uomo. Passando poi alle altre affinità anche la degustazione del caffè si dipana in tre momenti: l’Esame Visivo che consente di valutare lo spessore della crema, il colore, la persistenza e la consistenza, l’espresso perfetto ha una trama sottile dove si snodano leggere striature, è alta 3/4 mm, ha un colore che va dal nocciola verso tonalità più intense ed ha una persistenza di almeno 2/3 minuti; nell’Esame Olfattivo il caffè  va mescolato con il cucchiaino, così che la crema non ostacoli il passaggio delle sostanze aromatiche, si avvicina il naso alla tazzina inspirando profondamente per qualche secondo si percepiscono così delle note profumate che rivelano il tostato, il gelsomino, la mandorla, vegetali, frutta, cacao e vaniglia. E infine l’Esame Gustativo dal quale si possono rilevare, in base alla differente tostature, sensazioni di acidità, dolcezza e la nota amara derivante dalla tostatura, si inizia a sorseggiare il caffè valutando l’equilibrio dei sapori e l’armonia tra dolce e amaro. Per poter effettuare al meglio la degustazione del caffè è nato dalla collaborazione tra Nespresso e Riedel il calice per il caffè, della Reveal Collection.


Moka, water, ground coffee and fire. These are the primary elements for a good coffee, then came the espresso machines, faster and more immediate, but the taste remained unchanged. The coffee world is evolving and the preparation and tasting times are not “espresso”, but slow and almost meditative, and the agricultural activities, the terroir, the harvesting and manual selection of beans, are all ingredients that represent fundamental parameters for a good cup of coffee. We cannot deny that wine and coffee have in common much more than we can imagine and think: they offer us relaxing and convivial moments, have the flavors of the land from which they come and taste in a similar way. Both beverages are derived from fruit and are the fairy-tale convergence between nature and man’s work. Moving on to the other affinities, coffee tasting also unfolds in three moments: the Visual Exam that allows you to evaluate the thickness of the cream, the color, persistence and consistency, the perfect espresso has a fine texture where you wind light streaks, is 3/4 mm high, has a color that goes from hazelnut to more intense shades and has a persistence of at least 2/3 minutes, in the Olf Examination. And finally, the Taste Examination from which one can detect, on the basis of different roasting, sensations of acidity, sweetness and bitterness deriving from roasting, one begins to sip coffee evaluating the balance of flavors and harmony between sweet and bitter. In order to make the best possible coffee tasting, the collaboration between Nespresso and Riedel was born the coffee chalice from the Reveal Collection.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s